EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish

DAB+, Agcom modifica l'obbligo di servizio di must carry

L'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni  ha pubblicato la Delibera n.292/23/CONS che modifica le disposizioni attinenti all’obbligo di must carry per gli operatori di rete nazionali DAB+.

La nuova disciplina deriva dall'esito della consultazione pubblica, di cui alla delibera n.184/23/CONS del 13 luglio alla quale è intervenuta anche la DAB Italia, indetta in ottemperanza al ricorso al TAR Lazio n.8574/22 da parte della concessionaria pubblica Rai e alla sentenza del Consiglio di Stato n.1980/23  in merito al predetto obbligo a cui era stata assoggettata.

Con la nuova delibera, l’Agcom conferma l’obbligo sia per la rete Rai sia per quelle private. Si prevede, però, una significativa diminuzione delle capacità trasmissive da destinare a questo servizio, eventualmente richiesto dai fornitori di contenuti indipendenti. Ciascun operatore nazionale deve destinare a riserva 108 capacità trasmissive da suddividere in slot da 36 o 72 CU.

Il testo della delibera e relativo Allegato A sono disponibili a questo link.